Ai robot piace giocare…d’azzardo

On January 26, 2011, in Uncategorized, by admin

Non so se avete mai visto il film “Surrogates” ( in italiano “Il Mondo dei Replicanti” ) con Bruce Willis, in cui viene rappresentato un’ipotetico futuro dove gli esseri umani hanno la possibilità di vivere in totale sicurezza nelle loro case e nei loro quartieri affidando la propria vita a dei replicanti che li sostituiscono in ogni azione quotidiana, nella routine della vita.

Una trama sicuramente affascinante nella quale non mancano certo le sorprese. Ma perchè sto parlando di questo film? Semplice, perchè a quanto pare questo ipotetico futuro non è poi così lontano. Avete sentito quello che è successo a Pokerstars di recente?

L’antefatto

Il sito ha rilasciato delle sconcertanti dichiarazioni in merito, dove ammetteva di essersi visto costretto alla congelazione di ben dieci account dopo averne verificato la gestione da parte di bot – robot specifici del web.

In gergo tecnico, il termine “bot” è riferito a programmi in esecuzione automatica, capaci di sviluppare azioni sulla base di dati che raccolgono nel corso della loro esistenza senza aver bisogno di attivazione da parte di “esseri umani”.

I bot dunque, sono dei veri e propri robot virtuali che eseguono delle operazioni che possono essere di natura legale (nel caso delle attività di indicizzazione delle pagine web da parte dei motori di ricerca) oppure di natura criminale, ovvero l’esecuzione di programmi pericolosi su pc, iPhone, ecc.., il più delle volte senza che gli utenti possano rendersene realmente conto.

I Bot nel Gaming

Nel settore del gaming online i “bot” sono una realtà conosciuta, ma che si credeva a raggio limitato con programmi che truffano i casinò online attraverso la simulazione di comportamenti umani ai tavoli da gioco.

Tutte le migliori sale da poker online adottano continuamente misure di controllo, spesso assai dispendiose, per tutelare i giocatori e garantire loro la massima correttezza nel gioco, eppure in alcune occasioni i “bot” vengono nascosti abilmente dietro account di gioco da esperti hacker, ed il caso più clamoroso è sicuramente quello citato in precedenza, accaduto a Pokerstars, la più nota e famosa poker room al mondo.

Il fatto

Come dicevamo prima, ben 10 account “non umani” sono stati scoperti grazie a due livelli di analisi, il primo riguarda lo schema di gioco adottato dall’utente in questione e il secondo riguarda invece il confronto dagli schemi di gioco di diversi giocatori. Gli esseri umani generalmente adottano schemi diversi di gioco, a differenza dei robot che invece ripetono lo stesso schema in modo regolare e sistematico. Similmente, i dieci account in questione, oltre a presentare ciascuno una “inumana” ripetitività dello stesso schema, presentavano gli stessi schemi di gioco. Le puntate giocate erano solitamente da 0,25$, 0,50$, 0,50$, 1$ e 2$, i dieci account hanno vinto oltre 186 mila dollari, con 57.839$ di utili. Gli account sono stati, appunto, congelati.
Dopo aver denunciato il caso, PokerStars ha assicurato tutti i giocatori e i membri del network di aver preso tutti i provvedimenti necessari a garantire correttezza e equità di gioco.

Riflessioni

Quello che più sorprende di tutta la storia è il fatto che la poker room abbia deciso di divulgare la notizia pubblicamente, pur non essendo obbligata a farlo. Nel senso che avrebbe potuto tranquillamente risolvere la questione in totale riservatezza senza rendere nessun tipo di spiegazione. Mi chiedo il perchè di questa scelta così rischiosa, visto che in molti avrebbero potuto sentire puzza di bruciato e approdare su un’altra piattaforma. Un’improvviso calo di accessi è stato infatti registrato, a prova che le mie riflessioni sono corrette.

La maggior parte della gente è al quanto ignorante in materia e spesso bastano poche notizie confuse per gettarle nel pallone. Immaginatevi la scena: ” sulla più famosa poker room online scoperti robot a giocare truffando gli altri giocatori”… Una cosa del genere non è una notizia adatta a tutti, solo  quelli che davvero ci capiscono parecchio sono riusciti ad assimilarla e a non farsi prendere dal panico, ma gli altri pecoroni, non capendo davvero una bene amata minc*a, hanno fatto come i topi che abbandonano la nave in preda all’isterismo più stupido.

Avete esperienze in merito?Il Mondo Dei Replicanti – Trailer Italiano

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>