Milano, 28 aprile 2011

Un’ incredibile fatto di cronaca ha scosso il mondo del poker online italiano ma stranamente non se ne è parlato molto…

Quella che sto per raccontarvi è una storia che in sostanza dimostra che l’Italia è fondamentalmente un paese di… eroi? No, di truffatori, di figli di puttana e di furbetti del quartierino.

Un gruppo di persone, eveva ideato uno speciale software che era in grado di rivelare le carte degli altri giocatori in modo che fosse sempre il banco, cioè loro, ad avere la meglio. La Guardia di Finanza ha denunciato 41 persone che avevano messo in piedi un’organizzazione che, con la complicità dei gestori e tramite un apposito software, “spiava” le carte dei giocatori. Il software era installato nei computer di diversi locali e circoli delle province di Macerata e Fermo. Il sistema prevedeva che 4 giocatori si sedessero al tavolo online. Se il numero dei giocatori in rete non era sufficiente a formare il tavolo, intervenivano uno o più giocatori virtuali gestiti dal banco. A questo punto, con questo software il banco era in grado di vedere le carte in mano degli altri giocatori, potendo così scegliere la mossa più conveniente in base al punto posseduto. La figura del baro virtuale era svolta dal figlio del promotore, che da una postazione a casa a Macerata controllava i tavoli da diversi monitor, giocando a carte scoperte e con la certezza della vittoria. Circa 1,6 i milioni di euro recuperati a tassazione dalla Guardia di Finanza al capo dell’organizzazione.

Se posso permettermi una riflessione personale – e ovviamente posso – vorrei dire una cosa che è stupida ed inutile cercare di nascondere. Il poker online è esattamente come il nucleare : pericoloso e mai sicuro.

Diciamocelo, basta cazzate no? Il poker online NON E’ SICURO, non sarà mai sicuro, perchè per quanto la tecnologia potrà andare avanti nella sicurezza, si evolverà altrettanto nella direzione della criminalità e quindi una sicurezza totale non l’avremo mai.

So che certe cose non le volete sentire, ma andatevene affanculo per davvero!

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>