Sonno vs. Poker 0 -1

On March 31, 2011, in Uncategorized, by admin

La fiducia in se stessi è da sempre la chiave di tutto. Lo sappiamo, credere nelle proprie capacità aiuta nella vita e Dio solo sa quanto questo sia importante.

Prendiamo ad esempio quando ci troviamo in un locale con egli amici e vediamo una bella ragazza…che magari ci lancia qualche occhiatina… Come ci si comporta in questi casi? E’ molto semplice, chi ha fiducia in se stesso, pur non essendo magari un bronzo di riace e un pò sbronzo, prende coraggio e si avvicina alla ragazza e magari glie lo mette subito in mano…no, scusate, quello sono io, quello sono io… Ma il punto è che il tipo sicuro si se, si lancia, mentre invece il tipo insicuro, magari complessato o semplicemente timidone, perderà l’ennesima occasione per essere poi costretto a ripiegare una volta tornato a casa con la forza “dei bracci” come diceva Mario il Bagnino.

Insomma, questa regola è attribuibile a qualsiasi cosa, a qualsiasi circostanza. E il nostro caro amico poker non fa eccezioni.  E’ infatti opinione comune che se si affronta una partita di poker con grinta e consapevolezza nella vittoria, questa avrà molte più chances di verificarsi.

Ma di recente studi americani hanno dimostrato una cosa molto interessante. Apro una parentesi per dire che la frase “studi americani hanno scoperto/dimostrato/provato, ecc…” funziona alla grande! E’ incredibile come, ad esempio, un fatto anche puramente inventato possa assumere una certa aura di credibilità solo perchè viene preceduta dalla frese appunto “studi americani hanno…”. E’ un pò come quando vediamo la pubblicità in tv di un film decisamente merdoso che per dargli un appeal interessante, la voce fuori campo durante il trailer dice sempre la solita, merdosa, noiosa, finta, inutile, bugiarda e inculatoria frase : ” il film che ha sconvolto l’ America”. Avete presente vero? Poi certo, la parola “sconvolto” è intercambiabile a seconda del livello di merdosità del film, infatti spesso è sostituita da parole come “terrorizzato” o dall’evergreen “scandalizzato”, ecc…

Non senti mai invece la frase “studi bulgari hanno… , studi indiani hanno…, studi brasiliani hanno…, studi esquimesi hanno…ecc…”.

Insomma, a casa mia questa roba si chiama demagogia. Ma non è di questo che voglio parlavi, o almeno, non solo di questo.

Ma torniamo alla scoperta degli studi americani.

La scoperta

La scoperta è stata fatta in relazione al miglioramento delle prestazioni nelle partite di poker, Parrebbe che la privazione del sonno garantisca la vittoria. Mi spiego meglio.

Insomma, il dormire poco sembra essere un vantaggio per i giocatori di poker. La ricerca ha indicato che coloro che sono stati privati del sonno riescono a focalizzare l’attenzione sui risultati positivi in maniera diversa e, sembra migliore, rispetto a coloro che hanno una vita regolare.

Per i giocatori di poker, questo si tradurrebbe in un rendimento maggiore nei tornei giocati durante la notte. Ventinove partecipanti hanno accettato di essere testati in varie condizioni. I soggetti sono stati testati dopo una notte di sonno di otto ore e dopo una notte durante la quale hanno dormito poco più di 4 ore. I risultati hanno mostrato che, dopo una notte piena di sonno, la resa dei partecipanti era decisamente scarsa.

“Questo studio potrebbe spiegare perché i giocatori di poker online preferiscono giocare di notte“, ha detto l’analista Brad Dawkins. “A volte i giocatori di poker soggiornano ai tavoli per più di otto ore alla volta, e molti di loro hanno dichiarato di rendere meglio al tavolo dopo che hanno giocato per molte ore consecutive, soprattutto durante le ore notturne”.

Nei casinò e nelle sale da poker in tutto il mondo la folla a tarda notte riempie le sale, ed a molti professionisti piace giocare in quel momento proprio perché il  livello di concorrenza è più alto e stimolante.

Pensate ad esempio alla gente che va a puttane. Ci va di notte e non di giorno o di mattina. O almeno, di giorno e di mattina le ragazze lavorano molto meno. Ma la notte ha il suo fascino, la notte è fatta per trasgradire, la notte è fatta per vivere le proprie fantasie.

Quindi adesso, dopo aver letto questo la prima cosa che dovrete fare è NON dormire e giocare a poker. Vediamo chi sarà il primo stronzo che si addormenterà al tavolo!

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>